Milano: Salvemini G.: I partiti politici milanesi del XIX secolo
All for Joomla All for Webmasters
Accedi
Registrati



Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./I_partiti_politi_4dc3f1117a9a2

Salvemini G.: I partiti politici milanesi del XIX secolo

Prezzo base15,00 €
Prezzo di vendita12,75 €
Sconto-2,25 €

Descrizione veloce

Questo volume raccoglie due testi politici e polemici, pubblicati entrambi nel 1899 e nati sotto l'influsso di Cattaneo, eletto dall’Autore a suo ispiratore, che prendono le mosse dalla repressione delle manifestazioni milanesi.

Qta:

I partiti politici milanesi nel secolo XIX

Gaetano Salvemini
Presentazione di Arturo Colombo

Pagine: 196
Codice: 14274
EAN: 978-88-425-4842-3
Collana: Risorgimento e Unità d'Italia


«Le lotte amministrative milanesi non sono se non episodi o meglio i prodromi delle lotte politiche italiane. Quello che oggi pensa Milano, domani lo penserà l’Italia.»

Insegnante al liceo di Lodi, Gaetano Salvemini affianca all’attività di studioso quella dell’osservatore e del militante politico. Al Nord, in particolare, scopre i testi di Carlo Cattaneo, e contemporaneamente inizia a collaborare a «Critica Sociale», la rivista-palestra del riformismo turatiano. Più in là negli anni, lo storico pugliese ricorderà quel periodo come uno dei «più belli» della sua vita. Frutto di questo insieme di circostanze favorevoli sono le pagine de I partiti politici milanesi nel secolo XIX, un volumetto formidabile in cui si mescolano rigore analitico e chiarezza espositiva. Al centro della narrazione, sempre nervosa e incalzante, il periodo che va dalla caduta del Regno d’Italia al 1859, anche se un capitolo finale aggiorna sui movimenti politici di rito ambrosiano sino alle soglie del Novecento. Ancora socialista, Salvemini rifiuta il clima, allora prevalente fra gli studiosi di vicende patrie, di embrassons-nous, sottolinea invece ambiguità e contrasti che caratterizzano la lotta politica dei lombardi «sotto il dominio austriaco». Il risultato è un quadro assai mosso, una varietà di voci e figure, il tutto tratteggiato con essenziale icasticità. Nulla che assomigli a certo preteso «unanimismo» così di moda nella vulgata risorgimentalista. Bella figura nel libro, infatti, fanno soprattutto i perdenti, a cominciare da Cattaneo, vera testa pensante delle Cinque Giornate milanesi.


L'autore
Gaetano Salvemini (Molfetta 1873-Sorrento 1957) si forma a Firenze alla scuola del meridionalista Pasquale Villari. In qualità di studioso si interessa inizialmente di storia medievale, in seguito si occupa di Rivoluzione francese, di Risorgimento, ma anche di politica estera e di storia del fascismo. Ha sempre alternato all’attività accademica quella di opinionista e di militante politico, dapprima vicino alla corrente riformista del Psi, si colloca poi su posizioni genericamente «democratiche». Esule in America, rientra dopo la caduta del regime, continuando a esercitare una notevole influenza soprattutto negli ambienti della cosiddetta terza forza.


Rassegna stampa
13.11.2011 Il Corriere delal sera
18.09.2011 Il sole 24 Ore
02.06.2011 Il Giorno
18.05.2011 Europa
15.05.2011 La Repubblica (Milano)

Rassegna stampa siti internet
0ttobre.2011 Mosaico
18.05.2011 Virgilio.it
17.05.2011 Mentelocale.it




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.