Storia e Testimonianze: Leonardi L.: Epurazioni
All for Joomla All for Webmasters
./Epurazioni_4dad89056ef63

Leonardi L.: Epurazioni

Prezzo base13,00 €
Prezzo di vendita13,00 €
Sconto

Descrizione veloce

Consultando gli archivi della Commissione per le Epurazioni di La Spezia, Luigi Leonardi indaga numerose proposte di epurazione di veri o presunti fascisti, esaminando i tentativi di difesa degli accusati, in una galleria di destini tragici e grotteschi.

Epurazioni
1945: la resa dei conti nello Spezzino

Luigi Leonardi

Pagine: 196
Codice: 14178
EAN: 9788842545279
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale


«Dopo il passaggio dal regime fascista alla repubblica democratica, l'epurazione, giusta e doverosa nei confronti dei responsabili di atti di violenza, è stata talvolta usata per regolare conti personali o per pregiudizio ideologico.»

Le epurazioni che seguirono la fine del fascismo sono uno dei tabù della storia del nostro Paese: una questione controversa e delicata. Luigi Leonardi denuncia, in questo volume ben documentato, i casi di giustizia sommaria registrati nella provincia spezzina nel 1945, quando il decreto legislativo n. 159, emanato dal governo cobelligerante del Sud nel luglio del 1944, stabilì l'epurazione di tutti quelli sospettati, a torto o a ragione, di fascismo o di collaborazionismo.

Dopo un'attenta consultazione dell'Archivio di Stato della Spezia, l'Autore ripropone gli atti di notifica di sospensione dal lavoro, e le relative motivazioni, inviati in quel periodo a operai, impiegati, dipendenti delle aziende pubbliche: vere e proprie condanne a priori, basate esclusivamente sulle denunce dei comitati di fabbrica o su elenchi trovati nelle ex sedi dei comandi fascisti. Molte persone furono frettolosamente condannate a morte per delitti non commessi, spesso pagando soltanto per la propria debolezza, colpevoli di non aver saputo opporsi e di aver ceduto al ricatto del più forte. L'iscrizione al Partito Fascista Repubblicano era infatti un obbligo di sopravvivenza per chiunque desiderasse salvare se stesso e, soprattutto, la propria famiglia.
Una ricostruzione d'indubbio valore storico che lascia profonda amarezza e apre numerosi interrogativi.


L'autore
Luigi Leonardi, nato a Bagnone (Massa-Carrara) nel 1953, è tra i fondatori e i redattori della rivista milanese di cultura «Malvagia». Ha pubblicato, tra l'altro, La brina sulla pelle, Dentro lo Stige, Il sogno di un altro, Libertà van cercando e Il segreto antico di Beppe il maniscalco.


Rassegna stampa
23.12.2011 La Nazione
17.11.2011 La Nazione sp
17.11.2011 La Nazione ms
14.10.2011 Il Secolo XIX
12.10.2011 Il Tirreno
13.10.2011 La Nazione sp
12.10.2011 Il tirreno
01.10.2011 La nazione
02.09.2011 La Sera di Parma
05.06.2011 La Nazione (La Spezia)






Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.