Storia e Testimonianze: Isacchini V.: L'onda gridava forte
All for Joomla All for Webmasters
Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./L_onda_gridava_f_4ec23f9ee9b9a

Isacchini V.: L'onda gridava forte

Prezzo base17,00 €
Prezzo di vendita14,45 €
Sconto-2,55 €

Descrizione veloce

Le tragiche vicende dell'Arandora Star e del Nova Scotia, due navi inglesi cariche di civili italiani che incapparono sulla rotta degli U-Boot, descrivendo il comportamento dei sommergibilisti tedeschi, la sorte dei naufraghi e dei sopravissuti.

Qta:

L'onda gridava forte
Il caso del Nova Scotia e di altro fuoco amico su civili italiani

Valeria Isacchini

Pagine: 272
Codice: 13008
EAN: 9788842539490
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia – 1939-1945: Seconda guerra mondiale


«Il comandante Gysae capì che aveva silurato un trasporto di suoi alleati e, quando un italiano fatto salire a bordo riuscì a spiegare di che si trattava, faticò a nascondere un brivido: l'U-177 era emerso in un mare costellato di relitti a cui si aggrappavano civili italiani.»

«Internati» venivano chiamati i civili italiani catturati durante il Secondo conflitto mondiale. Erano emigrati che si trovavano in Gran Bretagna, o cittadini delle colonie del nostro «impero» sorpresi dagli avvenimenti dei primi anni di guerra, per i quali il Diritto internazionale non prevedeva alcuna protezione. Molti vennero trasportati verso i campi di prigionia su navi britanniche nemiche, intercettate e silurate da sottomarini tedeschi amici, altri morirono affogati o divorati dagli squali, altri ancora vennero uccisi mentre cercavano di aggrapparsi a una zattera o a un relitto.

Con una rigorosa documentazione storica, Valeria Isacchini ricostruisce le vicende dell'Arandona Star e del Nova Scotia, due navi inglesi cariche di civili italiani che incontrarono sulla loro rotta i terribili U-boote, descrivendo il comportamento dei sommergibilisti tedeschi, la sorte dei naufraghi e dei sopravvissuti, i sorprendenti intrecci tra spionaggio e nazismo in parti del mondo molto lontane e l'opera di Padre Mosè, missionario cappuccino combattivo e patriottico, che lasciò sull'altopiano eritreo un documento straordinario che ha trasmesso ai posteri il ricordo di tanti italiani, morti per «fuoco amico».


L'autrice

Valeria Isacchini è nata e vive a Reggio Emilia. Ha insegnato per molti anni Italiano e Storia, ha curato cataloghi per mostre e presentazioni d'arte e ha pubblicato un libro sull'esploratore Raimondo Franchetti, Il 10° parallelo. Collabora con il sito Internet www.ilcornodafrica.it e con alcune riviste di storia.

Rassegna stampa




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.