Storia Contemporanea: Cicchino E.A.-Olivo R.: Caccia all'oro nazista
All for Joomla All for Webmasters
./Caccia_all_oro_n_4decbd15bf988

Cicchino E.A.-Olivo R.: Caccia all'oro nazista

Prezzo base18,00 €
Prezzo di vendita18,00 €
Sconto

Descrizione veloce

Dopo la fine della Seconda guerra mondiale nacquero leggende sui lingotti della Banca d’Italia e della Reichsbank nascosti dai nazisti, sui beni degli ebrei e sul tesoro di Dongo. Una troupe televisiva approfondisce l’argomento con materiali inediti.

Caccia all'oro nazista
Dai lingotti della Banca d’Italia ai beni degli ebrei: indagine sui tesori scomparsi

Enzo Antonio Cicchino-Roberto Olivo

Pagine: 328
Codice: 14169
EAN: 978-88-425-4500-2
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia-1939-1945: Seconda guerra mondiale


«Dopo la fine della Seconda guerra mondiale nacquero numerose leggende su tesori nazisti nascosti. Nelle ultime fasi del periodo bellico circolavano in Europa innumerevoli partite d’oro con storie diverse: dai beni saccheggiati alla comunità ebraica all’oro sottratto alla Banca d’Italia. La caccia al tesoro era iniziata.»

Nell’ottobre del 1943, i nazisti prelevarono alcune tonnellate d’oro dalla Banca d’Italia e le trasportarono prima a Milano e poi in un bunker all’interno del forte asburgico di Fortezza, in Alto Adige, per trasferirne poi parte in Germania l’anno successivo. La «febbre dell’oro», nei giorni convulsi del periodo bellico e dell’immediato dopoguerra, riguardò sia i nazisti sia i loro fiancheggiatori. Molti tesori, occultati in Baviera, Austria e Italia, sono stati ritrovati, ma di altri s’è persa ogni traccia, facendo nascere miti e leggende sui lingotti della Banca d’Italia e della Reichsbank, ma anche sui beni degli ebrei e sul tesoro di Dongo.

Le ricerche condotte sul campo da una troupe televisiva negli anni Novanta, fra Trentino Alto Adige, Austria, Svizzera e altre località italiane, sono il pretesto per approfondire l’argomento con materiali inediti raccolti spulciando gli archivi e intervistando i protagonisti. L’indagine sui tesori scomparsi apre altri misteri sulla complessa storia d’Italia e d’Europa nel dopoguerra.


Gli autori
Enzo Antonio Cicchino è nato a Isernia nel 1956. Documentarista e autore per Rai 3 di numerosi programmi di storia, ha curato diverse inchieste per Mixer di Giovanni Minoli e attualmente lavora per La Grande Storia, diretta prima da Pasquale D’Alessandro e poi da Luigi Bizzarri. Nel 1995 ha creato il sito Internet www.larchivio.com, che si occupa di arte, letteratura, storia. Con Mursia ha pubblicato Il Duce attraverso il Luce (2010).

Roberto Olivo è nato a Tarcento, in provincia di Udine. Scrittore, sceneggiatore e giornalista free lance, è anche fotografo, illustratore, vignettista satirico, disegnatore di cinema d’animazione. In collaborazione con Enzo Antonio Cicchino ha pubblicato La Grande Guerra dei piccoli uomini, Mussolini, Via Rasella.


Rassegna stampa

Luglio 2012 Focus storia
31.08.2011 Solo Vela

11.08.2011 Il Piccolo
18.07.2011 Libertà
03.07.2011 La Provincia
02.07.2011 Trentino
29.06.2011 Il Gazzettino - Friuli
28.06.2011 Alto Adige
28.06.2011 Corriere del Trentino
28.06.2011 Corriere dell'Alto Adige
25.06.2011 Corriere Adriatico
24.06.2011 Brescia Oggi
21.06.2011 Adnkronos

Rassegna stampa siti internet
01.07.2011 Epicentrobenevento.it
27.06.2011 Archiviostorico.info
22.06.2011 Virgilio.it
22.06.2011 Ambienteeuropa.com
21.06.2011 Adnkronos.com
21.06.2011 Sevenpress.com
21.06.2011 Fattitaliani.it

28.06.2011 Intervista a Ciao Radio




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.