Storia Contemporanea: Fazzo L.: L'ultimo fucilato
All for Joomla All for Webmasters
./L_ultimo_fucilat_54bf939c0e73e

Fazzo L.: L'ultimo fucilato

Prezzo base15,00 €
Prezzo di vendita15,00 €
Sconto

Descrizione veloce

7 febbraio 1946. Il capitano Giovanni Folchi, ufficiale della RSI, condannato dalla Corte d'Assise straordinaria, viene fucilato al poligono della Cagnola. Come in una cronaca giudiziaria, Luca Fazzo ricostruisce le accuse, il processo e il verdetto.

L'ultimo fucilato
Fascisti, partigiani, giudici e voltagabbana nell'Italia della Liberazione
Luca Fazzo
Prefazione di Mario Cervi

Pagine: 204
Codice: 14353
EAN 9788842551225
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia


«Adesso è tardi per domandarmi se ero dalla parte giusta. Alla fine potevo scappare e non l'ho fatto. O avrei potuto passare dall'altra parte come il commissario che mi ha fatto arrestare. O il giudice che mi ha condannato. E Fiocchi che poi è venuto ad accusarmi al processo. Adesso sono diventati tutti antifascisti. Questo sono contento di non averlo fatto. Ero dalla parte sbagliata? Può darsi. Ma lo sarò fino alla fine.»

Carcere di San Vittore, 7 febbraio 1946. Il capitano Giovanni Folchi, fascista della prima ora, ufficiale del Battaglione Azzurro della RSI, affronta il suo destino: condannato per collaborazionismo dalla Corte d'Assise straordinaria, viene fucilato al poligono della Cagnola. È l'ultima sentenza capitale eseguita a Milano. Come in una cronaca giudiziaria, sulla base di documenti d'archivio, sono ricostruiti i fatti, il contesto, le accuse, la difesa, il processo e il verdetto. Dagli atti giudiziari emerge una pagina di storia che riporta alla luce il clima confuso e convulso che seguì la Liberazione: regolamenti di conti tra partigiani e fascisti, ma anche tra membri della Resistenza, processi sommari, giudici e funzionari pubblici voltagabbana, vittime in cerca di vendetta, carnefici in cerca di capri espiatori. La vicenda del capitano Folchi è fosca e avvincente, piena di personaggi che incarnano vizi e virtù nazionali degli italiani, eternamente sospesi tra eroismo e tirare a campare.


L'autore
Luca Fazzo è nato a Milano nel 1959. Giornalista, dal 1986 si è occupato di cronaca nera e giudiziaria per Radio Popolare, «l'Unità», «la Repubblica» e Mediaset. Attualmente è inviato di cronaca giudiziaria per «Il Giornale». Insieme a Piero Colaprico ha pubblicato Duomo Connection. Indagine sulla fine della capitale morale (1991) e Manager Calibro 9. Vent'anni di criminalità a Milano nel racconto del pentito Saverio Morabito (1993).





Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.