Storia Contemporanea: Senise C.: Quando ero Capo della polizia
All for Joomla All for Webmasters
./Quando_ero_Capo__4f72c8a195ba9

Senise C.: Quando ero Capo della polizia

Prezzo base18,00 €
Prezzo di vendita18,00 €
Sconto

Descrizione veloce

Carmine Senise, capo della Polizia dal 1940 al 1943, racconta il suo difficile compito durante il fascismo e di come cercò sempre di preservare il ruolo autonomo della Polizia rispetto al regime.

Quando ero Capo della Polizia
Carmine Senise 

Pagine: 294
Codice: 14334
EAN: 9788842549871
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia-1939-1945: Seconda guerra mondiale


«Non sono mai stato fascista, mi sento solo un servitore dello Stato. Come capo della Polizia sarei soltanto un esecutore della legge, non mi presterei mai ad abusi a danno di nessuno, e direi sempre la verità allo stesso capo del governo, poco curandomi delle ostilità dei potenti gerarchi del partito.» Carmine Senise a Guido Buffarini Guidi, 22 novembre 1940

Carmine Senise (Napoli 1883-Roma 1958) fu capo della Polizia dal 1940 al 1943 durante il regime fascista e poi, per un breve periodo dopo la destituzione di Mussolini, con il governo del maresciallo Badoglio. Entrato per concorso nell’amministrazione del ministero dell’Interno nel 1908, poté seguire da un osservatorio privilegiato gli eventi cruciali che portarono alla nascita del fascismo e alla marcia su Roma.

Promosso prefetto nel 1932, nel 1940 subentrò ad Arturo Bocchini ai vertici della Polizia e si trovò nell’occhio del ciclone suo malgrado, ad affrontare enormi problemi di tutela dell’ordine pubblico e di gestione dei rapporti con il Duce, il re, i gerarchi e la Milizia, fino alla sua partecipazione al colpo di stato del 25 luglio 1943. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, fu tra i pochi comandanti militari che scelsero di rimanere a Roma, decisione che pagò con la deportazione: il 23 settembre fu arrestato dalle SS alla presenza del capitano Priebke e trasferito dapprima a Dachau e poi nel campo di sterminio di Hirschegg, in Baviera. Tornato in Italia dopo la Liberazione fu accusato di favoreggiamento del fascismo, ma fu assolto dalla Corte speciale d’Assise di Roma.

Edite per la prima volta nel 1946, in epoca molto vicina agli eventi narrati, le memorie di Senise raccontano in modo dettagliato e lucido gli eventi di cui fu un testimone chiave e mostrano come abbia sempre cercato di preservare il ruolo autonomo della Polizia rispetto al regime.

 


 

Rassegna stampa:

29.05.2012 Archivio storico

Rassegna stampa siti internet:

08.06.2012 Gruppo2009.it





Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.