Sidebar
-50%

Sereni A.: I clandestini del mare

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€9,00 €18,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

I clandestini del mare
L'emigrazione ebraica in terra d'Israele dal 1945 al 1948

Ada Sereni

Pagine: 344
Codice: 13519
EAN 9788842536826
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda gerra mondiale


 

La notizia si sparse in un baleno, passò tutta l’Italia, si propagò per l’Europa, alzò il morale di tutti i profughi ebrei, dette loro uno scopo e una speranza.

 

Estate 1945. Tra le macerie della guerra appena finita, migliaia di ebrei, sopravvissuti ai campi di sterminio, migrano attraverso l’Europa, sbandati, attoniti, con tutto il loro bagaglio di lutti, incubi, malattie, verso la Terra Promessa. Almeno 25.000 persone partirono dalle coste italiane fra l’estate del 1945 e il maggio del 1948 verso Erez Israel, la terra d’Israele ancora sotto mandato britannico e chiusa all’immigrazione. La gigantesca operazione internazionale che avrebbe dato una terra a uomini, donne e bambini scampati alla furia nazista era coordinata da una donna italiana, Ada Sereni.

In queste pagine c’è il racconto dei sacrifici, dei lutti, dei fallimenti, dei successi, delle difficoltà che i clandestini del mare dovettero affrontare con l’aiuto di una donna straordinaria che rifiutò sempre l’etichetta di eroina ma che verrà sempre ricordata come una donna giusta.


L'autore

Ada Sereni è nata a Roma nel 1905. Ha frequentato nella capitale il ginnasio-liceo Terenzio Mamiani iscrivendosi poi alla facoltà di Lettere. Dal 1927 al 1945 ha vissuto sempre in Erez Israele dove si era stabilita con il marito, Enzo Sereni. Entrambi furono tra i fondatori del kibbutz di Ghivat Brenner, nei pressi di Tel Aviv. Responsabile delle relazioni internazionali del movimento dell’Aliàh Bet, è stata a capo del settore italiano dall’aprile al maggio del 1948, data della proclamazione dello Stato di Israele. È morta nel 1997 a novantadue anni.


Rassegna stampa