Sidebar
-50%

Guglielminetti Enrico: Troppo

: Copie disponibili in magazzino

: Filosofia

: Ugo Mursia Editore

€10,00 €20,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Troppo
Saggio filosofico, teologico, politico
Enrico Guglielminetti

Pagine: 278
Codice: 10565
EAN: 9788842554943
Collana: Biblioteca di filosofia-Saggi

Nel mondo c’è troppo. Ci sono troppe cose perché tutte possano starci. Eppure ci stanno. Si tratta di vedere come è possibile. Il termine «aggiunta» individua l’esatto dispositivo (filosofico, teologico, affettivo e politico) tramite cui ciò, che pure è di troppo, tuttavia riesce a starci.

Questo libro invita il lettore a guardare il mondo sotto specie di duplicità, non applicando da fuori una categoria soggettiva, ma lasciandone emergere fenomenologicamente il valore di aggiunta: l’aggiunta cioè sta dalla parte della cosa, non siamo noi a introdurla. Se è così, il problema di «come fa a starci» per un verso è assai più radicale di quanto potessimo sospettare (la saturazione non è una condizione provvisoria, ma strutturale: c’è sempre stato e sempre ci sarà troppo, per quanto ci si affanni a sfoltire), per l’altro è risolto in radice, perché l’escluso – ciò che è di troppo – è sempre già ammesso e perdonato, sempre già incluso.

Collegando sinteticamente fenomeni molto diversi tra loro – alcuni lontanissimi, altri vicinissimi all’esperienza dell’uomo contemporaneo (dall’esperienza quotidiana della mancanza di spazio e di tempo, alla crisi del welfare state, alle discussioni teologiche sulla Trinità) – il libro cerca di svolgere il compito tradizionale di un’opera di filosofia: dire che cos’è la realtà. Le analisi si condensano quindi in una formula: l’essere èaggiunta. È questa la sua natura.

L'Autore
Enrico Guglielminetti (Torino, 1963) e? ordinario di filosofia teoretica presso l’Universita? di Torino. Tra le sue pubblicazioni: La commozione del Bene. Una teoria dell’aggiungere, Milano 2011; "Due" di filosofia, Milano 2007; Il mondo in eccesso. Scambio dei toni in Hölderlin e Novalis, Milano 2004; Metamorfosi nell’immobilita?, Milano 2001; L’altro assoluto. Oscurita? e trasparenza dell’individuo nel giovane Schelling, Milano 1996; Walter Benjamin. Tempo, Ripetizione, Equivocità, Milano 1990.