Sidebar
-50%

Pareyson L.: Prospettive di filosofia contemporanea

: Non disponibile

:

: Ugo Mursia Editore

€10,50 €21,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Prospettive di filosofia contemporanea
Luigi Pareyson

Pagine: 384
Codice: 10685
EAN: 9788842515197
Collana: Opere complete di Luigi Pareyson


Questo libro, che consta di articoli, saggi, commemorazioni, fu voluto, così come si presenta nella sua quadruplice ripartizione (filosofia dell'esistenza, idealismo, esistenzialismo positivo e spiritualismo cristiano, dibattiti odierni), da Luigi Pareyson. Che l'autore di opere come l'Estetica e Verità e interpretazione si sia tanto preoccupato della raccolta di questi scritti sparsi è indice dell'importanza che ad essi annetteva per una esatta comprensione delle sue proposte speculative. Infatti il suo pensiero si è aperto con la riflessione sull'esistenzialismo, qui rappresentata dal saggio su Jaspers, filosofo a lui particolarmente congeniale dal quale apprese i tratti di un rigore a cui non venne mai meno, e dai saggi riguardanti Heidegger, Marcel, Sartre e Abbagnano, in cui emerge in modo particolarmente nitido la sua interpretazione "ontologica" dell'esistenzialismo. Si è svolto confrontandosi con l'idealismo italiano (si veda lì'importante studio dedicato a Croce sul concetto di interpretazione e la discussione della dissoluzione della dialettica gentiliana in Spirito e Della Volpe), e definendosi in un ambiente in cui un posto cospicuo aveva lo spiritualismo cristiano (qui studiato nelle figure di Carlini, Stefanini e Sciacca). Ha avuto punti di riferimento essenziali nei rapporti con Guzzo e con Martinetti, entrambi, in modo diverso, suoi dichiarati maestri. Il volume presenta in una prospettiva storico-dialogica i temi fondamentali della filosofia pareysoniana, l'interpretazione, la verità e la bellezza, la religione nel suo rapporto con la filosofia, l'ontologia nella sua connessione ai problemi della libertà e del male, problemi questi ultimi che sempre più gli si vennero imponendo e che anche qui traspaiono, specialmente negli scritti più tardi. Per tali motivi questa raccolta di scritti, oltre che come riuscita ricostruzione di una temperie filosofico-culturale, può essere considerata un'agevole introduzione alla lettura delle sue opere maggiori.