Sidebar
-50%

Luzzatto A.: Conta e racconta. Memorie di un ebreo di sinistra

: Non disponibile

: Biografia ETA

: Ugo Mursia Editore

€8,50 €17,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Conta e racconta
Memorie di un ebreo di sinistra

Amos Luzzatto

«Mi dichiaro di sinistra e sostengo che si debba promuovere una cultura di sinistra, non certo un’ideologia. E mi dichiaro al tempo stesso ebreo; certo, non un ebreo ortodosso, ma uno che è cresciuto immerso nello studio della cultura ebraica.»

Pagine: 280
Codice: 13006
EAN 9788842539377
Collana: Biografie

 


 

Aottant’anni Amos Luzzatto fa i conti con la Storia di cui è stato allo stesso tempo testimone e protagonista: il fascismo, il sionismo, la nascita dello Stato di Israele, la militanza nel PCI, l’impegno nella comunità ebraica come storico presidente dell’UCEI, l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, la caduta della Prima Repubblica e il dialogo con la nuova Destra fino al viaggio in Israele di Gianfranco Fini. Le sue memorie oscillano tra la vita privata di una famiglia ebrea dagli anni Trenta a oggi, la passione per gli studi medici e per i testi ebraici e un impegno politico irrinunciabile in un periodo storico denso di eventi di cui è impossibile rimanere muti spettatori. È la storia di un ebreo di sinistra che ha vissuto le contraddizioni del secolo scorso, da cui ha tratto importanti riflessioni sui temi più controversi degli ultimi anni: le guerre di religione, il rapporto con l’Islam, la laicità dello Stato, gli ebrei e la politica, il significato di Destra e Sinistra oggi. Il suo è un percorso culturale e politico sempre segnato dalla volontà di dialogo e di comprensione, in un impegno civile che continua ancora oggi.

 


L'autore

Amos Luzzatto è nato a Roma nel 1928. Da ragazzo ha vissuto fra Tel Aviv e Gerusalemme e attualmente vive a Venezia. Laureatosi in Medicina nel 1953, è stato chirurgo in vari ospedali italiani svolgendo ricerche mediche, con particolare interesse per applicazioni matematiche alla clinica. Allo stesso tempo si è dedicato attivamente agli studi di cultura ebraica e alla politica, militando a lungo nel PCI. Per otto anni è stato presidente dell’UCEI, l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Ha tradotto e commentato il Libro di Giobbe e il Cantico dei Cantici ed è autore di vari saggi, tra cui Leggere il Midrash, Il posto degli ebrei e un libro intervista, Una vita tra ebraismo, scienza e politica. Con Mursia ha pubblicato La leggenda di Concobello (2006), un romanzo per ragazzi.


Rassegna stampa