Sidebar
-50%

Cammett J.M.: Antonio Gramsci e le origini del comunismo italiano

: Copie disponibili in magazzino

: Primo Dopoguerra

: Ugo Mursia Editore

€10,50 €21,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Antonio Gramsci e le origini del comunismo italiano
John M. Cammett

Pagine: 340
Codice: 13062
EAN 9788842537960
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1919-1939: vent'anni di pace instabile


 

Un classico di storia politica che ha fatto epoca.


Pubblicato per la prima volta nel 1967, questo saggio dello storico americano John Cammett rappresenta una pietra miliare nell’interpretazione del pensiero gramsciano, visto dalla particolare prospettiva del mondo anglosassone. L’interesse degli studiosi americani e inglesi per l’ideologo comunista è di vecchia data ed esula dall’interesse specifico e particolare di alcuni temi italiani. Gli anglosassoni hanno trovato in Gramsci spunti originali per riflettere, ad esempio, sul problema della preminenza della società civile su quella politica e sull’involuzione burocratica del potere. Riletto in chiave anglosassone il pensiero gramsciano ci viene restituito in tutta la sua originalità storica e politica.


L'autore

John M. Cammett ha studiato alla Columbia University. Ha compiuto ricerche in Italia avvalendosi del contributo dell’Istituto Gramsci di Roma e dell’appoggio del Research Council della Rutgers University. I suoi studi hanno ricevuto numerosi riconoscimenti dalla Società Italiana di Studi Storici.


Rassegna stampa