Sidebar
-50%

Ferretti V.: Kesselring

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€8,50 €17,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Kesselring
Presentazione di Ovidio Dallera
Vasco Ferretti

Pagine: 290
Codice: 13072
EAN 9788842538189
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale


«Ritengo che la condanna a morte dei leader nemici sconfitti non abbia mai portato una qualche utilità.»
Winston Churchill

Albert Kesselring (1995-1960), ufficiale di artiglieria nella Grande Guerra, negli anni Trenta contribuì allo sviluppo della Luftwaffe e nel 1940-41, alla testa di grandi unità aeree, partecipò alle campagna contro Polonia, Olanda, Belgio, Francia, Inghilterra e Unione Sovietica. Nominato capo del settore del Mediterraneo verso la fine del 1941, due anni dopo diventò comandante supremo della Wehrmacht in Italia con responsabilità anche nel contrasto alle forze partigiane, con il tragico alternarsi di imboscate e rappresaglie.

La pianificazione strateguca e le operazioni sul campo, che condusse nel 1943-44 ritirandosi combattendo gli Alleati dalla Sicilia alla Linea Gotica, sono considerate un esempio insuperato dal punto di vista militare.
Arresosi agli americani nel maggio 1945, fu testimone al processo di Norimberga, ma a quello di Venezia del 1947 venne dichiarato colpevole di crimini di guerra e condannato a morte dalla Corte militare britannica. La sentenza, per volere di Churchill, fu commutata in ergastolo; nel 1952 ottenne la grazia.
Non fu mai iscritto al partito nazista, ma rimase fedele al giuramento di fedeltà dato, come tutti i generali del Reich, personalmente a Hitler.


L'autore
Vasco Ferretti, già docente di storia e filosofia nei licei e insegnante di scienze dell'educazione all'Università di Urbino e Firenze, è stato il primo ricercatore a portare in Italia dal War Office di Kew (Londra) gli atti del processo contro Albert Kesselring dai quali ha tratto il libro Vernichten. Analisi dell'eccidio di Padule di Fucecchio. Con Mursia nel 2005 ha pubblicato Stragi naziste sotto la Linea Gotica. Sant'Anna di Stazzema, Paduela di Fucecchio, Marzabotto.