Sidebar
-5%

Cocchia A.: Convogli. Un marinaio in guerra (1940-1942)

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€22,80 €24,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Convogli. Un marinaio in guerra
1940-1942
Introduzione di Erminio Bagnasco
Aldo Cocchia

Pagine: 420
Codice: 13143
EAN 9788842533092
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale


 

Diario di guerra di un ufficiale della Marina Militare Italiana, medaglia d'oro al VM, diventato in seguito un apprezzato storico navale.

 

Questo libro, ricavato da un dattiloscritto del febbraio 1944, affronta avvenimenti di un conflitto che era ancora in corso quando fu redatto. L'argomento principale è l'analisi dettagliata della complessa serie di operazioni navali effettuata nelle acque del Mediterraneo per assicurare, con alterna fortuna, la difesa dei convogli che trasportavano dai porti italiani rifornimenti di uomini ed equipaggiamenti indispensabili per sostenere il fronte in Africa settentrionale.

L'autore, che rimase gravemente ferito al comando del cacciatorpediniere Nicoloso Da Recco il 2 dicembre 1942 durante un violento combattimento notturno con forze navali britanniche presso il Banco di Sherki, nel Canale di Sicilia, espone in maniera chiara fatti e circostanze non risparmiando critiche, ma mettendo anche in evidenza il coraggio e lo spirito di sacrificio dei marinai italiani, imbarcati sulle navi da trasporto e sulle unità di scorta impegnati in quel difficile compito.


L'autore

Aldo Cocchia (1900-1968), uscito dall'Accademia Navale di Livorno con il grado di guardiamarina, partecipò al Primo conflitto mondiale. Durante la Seconda guerra mondiale, fra l'altro, ebbe il comando del sommergibile Torelli, fu capo di stato maggiore di Betasom a Bordeaux e comandante dell'isola di Lero in Egeo nel 1941, partecipando all'occupazione di Creta. Nel dopoguerra fu a lungo direttore dell'Ufficio Storico della Marina Militare e della «Rivista Marittima».


Rassegna stampa