Sidebar
-50%

Cavaleri P.: Eravamo tutti balilla

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€7,50 €15,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Eravamo tutti balilla
Dalle scuole del Duce al Lager

Paolo Cavalieri

Pagine: 136
Codice: 13212
EAN 9788842535942
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale


"Ho letto le sue pagine con commozione e memoria attenta. Un buon libro, dove alla disperazione del Lager si accompagna una sofferta ironia che fa apparire più amara la sofferenza." Mario Rigoni Stern

«Eravamo tutti balilla, e imparavamo l’alfabeto con immagini che portavano all’unica verità proclamata: la lettera F era memorizzata con il disegno del Fascio, la D con l’immagine del Duce.» Paolo Cavaleri era un bambino negli anni Venti, quando le nuove generazioni venivano reclutate nei vari corpi dell’Opera Nazionale Balilla e indottrinate, a partire dall’ABC, con l’etica dettata da Mussolini.

Questa è l’atmosfera in cui cresce a Venezia, sua città natale, finché l’8 settembre 1943, dopo soli venti giorni di naia, a diciotto anni, viene fatto prigioniero dai tedeschi. Dopo un viaggio estenuante fra Jugoslavia, Austria e Germania, viene deportato in un campo di concentramento in Masuria, ora in territorio polacco, per proseguire poi nella Germania settentrionale, dove resterà sino alla fine della guerra.

Il piccolo balilla diventa uno dei seicentomila prigionieri militari italiani e la sua storia è una testimonianza di violenze e umiliazioni, ma anche di speranza e solidarietà fra compagni nella miseria e nell’orrore.


L'autore

Paolo Cavaleri è nato nel 1924 a Venezia, dove vive. Nel dopoguerra ha iniziato a lavorare come agente di commercio. Grande appassionato di studi storici, tiene conferenze sulla storia di Venezia presso l’Università del Tempo Libero di Venezia Mestre.


Rassegna stampa