Sidebar
-5%

Bisera O.: Medio Oriente: una pace amara

: Non disponibile

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€13,78 €14,50

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Medio Oriente: una pace amara
Olga Bisera
 

Pagine: 224
Codice: 13570
EAN: 9788842516156
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - Duemila e dintorni


Il volume raccoglie le interviste realizzate dall'Autrice e andate in onda su Tele Montecarlo con molti tra i maggiori e più direttamente impegnati protagonisti dell'area politica mediorientale. I personaggi «interrogati» dalla giornalista sono: Arafat, Mubarak, Shamir, Peres, re Hussein di Giordania, re Hassan del Marocco, lo sceicco del Kuwait Al Sabah, il presidente dello Yemen Saleh, le due più eminenti figure della Turchia d'oggi e di ieri, Ozal e Demirel, e poi Ben Bella, Jumblat, Gheddafi. Alcune figure menzionate qua e là nel libro sono scomparse dalla scena politica, vittime dei tumultuosi avvenimenti che rendono sempre calda la regione.

Ogni intervista contiene dettagli curiosi volti a far emergere il profilo umano e psicologico, oltre che politico, del personaggio di volta in volta «incalzato» dalle abili domande della Bisera.
Vi sono poi, a completare il quadro sulle personalità non direttamente intervistate, gli interventi di giornalisti come Bartoli, Fabiani, Ferrari, Gambino, Man, nonché le testimonianze di Gorbaciov e Formigoni, l'intervento di Giovanni Paolo II. Così concepito, dunque, il volume costituisce, anche alla luce dei recenti accordi che hanno dischiuso nuove speranze di pace, un contributo notevole alla comprensione politica e culturale dell'area più tormentata del mondo.


L'autore

Olga Bisera, nata a Mostar ma italiana d'adozione e cultura, dopo essersi diplomata giovanissima all'Accademia d'Arte Drammatica di Belgrado, ha esordito come attrice in un film accanto a Bud Lancaster e Peter Falk, ottenendo in seguito ambiti riconoscimenti in Festival del cinema. Dedicatasi al giornalismo, si è interessata ai temi di politica interna ma soprattutto estera su varie testate nazionali ed internazionali, specializzandosi in interviste a capi di stato ed esponenti di spicco del mondo culturale ed artistico.