Sidebar
-5%

Schemfil V.: 1915-1917: Col di Lana

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€14,73 €15,50

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Col di Lana: 1915-1917
Viktor Schemfil

Pagine: 312
Codice: 13631
EAN 9788842528395
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1914-1918: Prima guerra mondiale


«Ogni eroismo fu inutile perchè il monte risultò imprendibile ad ogni assalto.»

Col di Lana è un piccolo sperone di roccia nella valle del Cordevole, disteso tra i massicci delle Dolomiti e da sempre è ricordato come «Col di Sangue», avamposto imprendibile della difesa austriaca e teatro dei disperati attacchi italiani tra la primavera del 1915 e il novembre del 1917, quando le nostre truppe furono travolte dalla sconfitta di Caporetto.

Col di Lana è il simbolo della guerra di trincea, del logorio quotidiano di un conflitto combattuto tra bastioni e cunicoli e di un massacro senza senso, consumato per l'inesperienza degli alti comandi italiani e per la schiacciante superiorità bellica del fronte nemico.

Il documento storico, scritto dal maggiore austriaco Viktor Schemfil, che unisce al rigore della ricostruzione la vivacità della narrazione in presa diretta e priva di retorica, rende omaggio ai tanti soldati sacrificati all'altare «di un eroismo inutile», ma degno di rispetto e di memoria.


L'autore
Viktor Schemfil (1879-1960) si arruolò nel 1899 come volontario nel 3º reggimento Kaiserjäger. Negli ultimi giorni della Grande Guerra, ne condivise le sorti subendo la prigionia in Italia. Ritornato in patria nel 1919, si dimise dall'esercito per dedicarsi alla sua prediletta passione di storiografo.