Sidebar
-5%

AA.VV.: La penna del Najone

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€14,25 €15,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

La Penna del Najone
A cura dell'Associazione Nazionale Alpini

Pagine: 576
Codice: 13735
EAN 9788842540342
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia – Uomini e armi


«Abbiamo immaginato un grande tavolo, con intorno tanti alpini, di tutte le età e di tutte le culture, dai bocia ai veci, ognuno con il suo cappello, la sua penna, il suo bagaglio di esperienza e di vita, tutti a raccontare la naja.»

Un anno con i ragazzi che hanno fatto la naja tra gli alpini, dalla visita di leva al congedo, attraverso decine di episodi di vita di caserma, divertenti, commoventi, talvolta tragici. Sono storie di amicizia e di crescita, raccontate come si farebbe intorno al fuoco, la sera. C’è chi aveva sempre desiderato di scalare le montagne fra gli alpini e viene assegnato alla Marina Militare, ma grazie agli strani casi del destino finirà per realizzare il suo sogno. C’è chi si ritrova suo malgrado, dopo la laurea, a far la balia ai muli, ma tra le difficoltà della vita militare scoprirà sulla sua pelle che cos’è lo spirito degli alpini. C’è chi la naja l’ha fatta in guerra, sul Don, chi è partito in missione per l’Africa nei primi anni Novanta, chi ha prestato servizio in occasione dell’alluvione del 1966 o del terremoto in Friuli del 1976.

E ciascuno si è lasciato guidare dalla sua penna come ne era capace, come ricordava quei vent’anni passati da poco o da tantissimo tempo, raccontando cinquant’anni di naja italiana, voci di un mondo che non c’è più, ma che ha segnato generazioni di uomini.


L'autore
L’Associazione Nazionale Alpini, è l’associazione d’arma che riunisce gli alpini in congedo.

Fondata a Milano l’8 luglio 1919 da un gruppo di reduci della Grande Guerra, conta attualmente circa 380mila soci, con 81 sezioni in Italia e 31 all’estero.

L’ A.N.A. è organizzata in gruppi territoriali (4.308 sul territorio nazionale) che sono attivi in tutti i settori del volontariato, della protezione civile, dell’assistenza.

Il recupero dei luoghi della Grande Guerra che sono elencati in questa guida è stato possibile grazie al lavoro volontario delle Penne Nere che sono da decenni impegnate nella salvaguardia e nella diffusione della memoria storica italiana.


Rassegna stampa