Sidebar
-5%

Leitner I.: Frammenti di Isabella

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€13,30 €14,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Frammenti di Isabella
Memoria di Auschwitz
Isabella Leitner
Irving A. Leitner

Pagine 120
Codice 13902
EAN 978842520245
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - Per non dimenticare


«Anima. È ciò che il libro rappresenta. L'anima. Dostoevsky sarebbe stato d'accordo»  Henry Miller

Isabella Katz Leitner è nata a Kisvarda, in Ungheria. Il padre partì per gli Stati Uniti nel 1939 nel tentativo di ottenere la documentazione necessaria all'immigrazione della moglie e dei sei figli, ma non ricevette i documenti in tempo per salvare la famiglia dalla deportazione.
La madre di Isabella e la sorella più piccola vennero uccise al loro arrivo ad Auschwitz; la sorella maggiore morì a Brgen Belsen. L'autrice e altre due sorelle furono le prime sopravvissute di Auschwitz a mettere piede negli Stati Uniti. Vi arrivarono l'8 maggio 1945, giorno in cui ebbe fine la guerra in Europa. Il fratello, anche lui sopravvissuto, la raggiunse nel gennaio 1946. Frammenti di Isabella venne pubblicato nel 1978 e il suo seguito Saving the Fragments, nel 1986.


Gli autori

Isabelle Leitner, nata in Ungheria e sopravvissuta alla deportazione e ai campi di sterminio. Diventata cittadina americana ha dedicato tutta la sua vita a testimoniare l'Olocausto. Oltre a questo libro ha scritto Saving The Fragments e The big lie, un libro per bambini pubblicato nel 1992

Irving A. Leitner, autore e commediografo americano, ha curato le memorie della moglie e ha scritto l'epilogo del libro. È anche coautore di Saving the Fragments. Nel 1993 ha messo in scena  al Komisarhevskaya Theater di San Pietroburgo, un'opera basata su Frammenti di Isabella. Quell'occasione fu il primo contatto del popolo russo, a cui le vicende dell'Olocausto erano poco note, con il dramma dei campi di concentramento. E' anche autore di libri per bambini. Come commediografo ha ricevuto importanti premi nel 1986 e 1987.