Sidebar
-5%

Zangrandi R.: La tradotta del Brennero

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€16,63 €17,50

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

 La tradotta del Brennero
Ruggero Zangrandi


Pagine: 384
Codice: 13937
EAN 9788842523130
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - I libri di Ruggero Zangrandi

Fra il romanzo memoriale e la testimonianza storica: al suo ritorno in Italia un deportato, Paolo, ricorda in un lungo flash-back i due anni trascorsi nelle prigioni berlinesi. Il ritorno al presente, in un'Italia desolata e lontana, non è felice. Ruggero Zangrandi si è cimentato con una storia di costume e di coscienza: Paolo, Aristide, Arthur l'inglese, Polò il francese, il medico Zanussi, Don Giacinto, frau Emma, l'ebrea Virginie, il russo Ivan, sono solo alcune tra le tante, innumerevoli figure di questo affresco che si snoda fra la strana vita del carcere e del lavoro forzato, le celle promiscue, la segregazione, i rapporti tra carcerieri e prigionieri. Il racconto si tinge quindi di un'epica imprevedibilità: la guerra volge al termine, e i tedeschi lasciano liberi i prigionieri, non senza aver preteso da loro un formale impegno a non far nulla contro il terzo Reich. Così in quella Berlino assediata prima, occupata poi, veramente tutto può succedere.


L'autore
Ruggero Zangrandi (1915-1970), storico e giornalista fu uno dei protagonisti della vita politica italiana. Aderì da ragazzo al fascismo per poi distaccarsene ed entrare nel movimento antifascista. Arrestato per la sua attività contro il regime, dopo l’8 settembre fu consegnato ai tedeschi e deportato in Germania. Con Mursia ha pubblicato Il lungo viaggio attraverso il fascismo e L'Italia tradita .


Rassegna stampa