Sidebar
-50%

Trojani F.: L'ultimo volo

: Non disponibile

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€7,25 €14,50

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

L'ultimo volo
L'avventura degli uomini della Tenda Rossa
Felice Trojani

«Cado, rotolo, sento sul viso il freddo bagnato della neve. Balzo in piedi. Vedo il dirigibile Italia che si allontana, si perde nello strato di nuvole. Ho la spaventosa impressione di essere rimasto solo. Sono le 10,33 del 25 maggio 1928. L’Italia ha con

Pagine: 280
Codice: 14035
EAN 9788842540953
Collana: Viaggi e scoperte

 


 

La mattina del 25 maggio 1928 il dirigibile Italia, partito da Milano un mese prima per una spedizione al Polo Nord, precipita sul pack. A bordo ci sono quindici persone, oltre al comandante, il generale Umberto Nobile. Nell’urto dieci membri dell’equipaggio vengono scaraventati sui ghiacci, mentre il dirigibile si risolleva e sparisce tra le nubi portandosi via, per sempre, gli altri sei uomini. I naufraghi raccolgono sul pack una tenda, un sacco a pelo, una rivoltella con cento colpi, una stazione radio, cartucce da segnalazione e viveri. Con questi mezzi sopravvivranno tra i ghiacci per quarantotto giorni, al riparo di quella Tenda Rossa che li consacrò alla storia. Affronteranno il gelo, la solitudine, la perdita dei compagni, i fallimenti dei tentativi di soccorso, le derive, le febbri, gli orsi, ma soprattutto la paura di essere dimenticati e la delusione per un sogno svanito. L’ingegner Felice Trojani era uno di loro, uno di quelli che tornarono a casa e poterono raccontare la verità sull’ultimo volo del dirigibile Italia e sulle storie del suo equipaggio.

 


L'autore

Felice Trojani (1897-1971) partecipò alla Prima guerra mondiale e venne fatto prigioniero dai tedeschi sul Monte Cucco. Laureatosi in Ingegneria nel 1922, entrò nello Stabilimento di Costruzioni Aeronautiche e poi nella Compagnia Nazionale Aeronautica. Nel 1926 fu inviato in missione in Giappone e in seguito collaborò alla preparazione delle spedizioni aeree polari dei dirigibili Norge e Italia. Nel 1928 partecipò alla seconda missione come membro dell’equipaggio, sotto il comando del generale Nobile. Sull’argomento, nel 1964 ha pubblicato con Mursia La coda di Minosse, riedito nel 2007.


Rassegna stampa