Sidebar
-5%

Lund P.-Ludlam H.: PQ17: Convoglio per l'inferno

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€16,15 €17,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

PQ 17 convoglio per l'inferno
Il racconto dei superstiti

Paul Lund
Harry Ludlam

Pagine: 300
Codice: 14123
EAN: 9788842543640
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia – 1939-1945: Seconda guerra mondiale


 

«Le desolate regioni artiche furono, nella Seconda guerra mondiale, uno stranissimo teatro di operazioni. “L’inferno sotto zero”, dove si dava battaglia agli elementi, in un mare ghiacciato che faceva fuori un uomo dopo pochi minuti d’immersione.»

 

PQ 17 è la sigla di uno dei convogli di mercantili alleati che durante la Seconda guerra mondiale trasportarono rifornimenti americani e britannici per le forze armate sovietiche. Salpato dall’Islanda il 27 giugno 1942 con 33 navi da trasporto e accompagnato nella navigazione da decine di unità di superficie per la protezione ravvicinata e lontana, il 4-5 luglio nelle acque del Mare di Barents, a nord-est dell’Isola degli Orsi e a ovest della Nuova Zemlja, fu sottoposto a violenti attacchi da parte di aerei e sommergibili tedeschi. Quando raggiunse il porto di Arcangelo, nella Russia settentrionale, erano state affondate 24 navi.

Fu una catastrofe, abilmente sfruttata dalla propaganda tedesca, sulla quale le autorità inglesi mantennero però il massimo riserbo fin dopo la conclusione del conflitto, anche perché la Royal Navy fece gravi errori sul piano tattico e strategico. Finirono in fondo al mare anche 3.350 veicoli, 430 carri armati, 210 aerei e oltre 99.000 tonnellate di materiale.


Gli autori

Paul Lund faceva pare dell’equipaggio del Lord Austin, un motopeschereccio trasformato in unità antisommergibili per la scorta diretta.

Harry Ludlam, scrittore, ha contribuito con la sua esperienza all’analisi dei documenti d’archivio e alla raccolta delle testimonianze dei superstiti.


Rassegna stampa