Sidebar
-50%

Properzj G.: Natale di sangue

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€7,00 €14,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Natale di sangue
D'Annunzio a Fiume

Giacomo Properzj

Pagine: 202
Codice: 14143
EAN 9788842544258
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia-1919-1939: Vent'anni di pace instabile

«La mattina del 12 settembre 1919 D'Annunzio entrò in Fiume a bordo di una macchina rossa scoperta, accolto da una folla in delirio. Sedici mesi dopo. lasciò la città solo, a bordo di un'auto scura e chiusa: era stato il Natale di sangue del 1920.»

Gabriele D'Annunzio entrò in Fiume alla testa di qualche migliaio di volontari provenienti da varie Armi dell'Esercito. La folla accompagnò la sua entrata con grida gioiose e lancio di fiori. Così ebbe inizio l'Impresa di Fiume e per sedici mesi il "poeta-soldato" regnò come Comandante sulla piccola città dalmata contesa tra l'Italia e il nascente Stato jugoslavo. Per la nuova piccola repubblica fu redatto anche uno Statuto moderno e illuminato, che attirò in città tutte le avanguardie artistiche e letterarie d'Europa e favorì una vita sociale estremamente libera: erano ammessi il divorzio, il diritto di voto alle donne, e libere erano anche le relazioni sessuali e la circolazione di droghe. Ma la vigilia di Natale del 1920 il governo di Giolitti diede ordine alle truppe regolari di attaccare la città. I volontari fiumani si difesero con rabbia, e morti e feriti furono numerosi da entrambe le parti: fu un Natale di sangue.
Attraverso testimonianze e memorie, in questo libro viene ricostruita la vita di Fiume in quel breve lasso di tempo in cui fu il centro dell'interesse politico-culturale d'Europa. Eroica, retorica, goliardica, superficiale, culturalmente all'avanguardia, libertina e illecita, l'Impresa di Fiume lasciò una grande eredità al fascismo sul piano propagandistico e d'immagine.

L'autore
Giacomo Properzj è nato nel 1939 a Milano. Ha pubblicato Padania o cara (Sellerio 1999), C'erano una volta i laici (Bietti 2002) e Racconti di Natale (Bietti 2005). Ha vinto il Premio Cesare Pavese nel 2006 per un racconto inedito e il Premio Maremma Mistery nel 2008. Ha collaborato con riviste e giornali, tra cui "Il Diario" e attualmente "Il Riformista". Con Mursia ha pubblicato Breve storia del futurismo (2009).

Il titolo è in vendita in libreria e nei bookstore online.
A seguire il link alla scheda del prodotto su Amazon.it e Ibs.it