Sidebar
-5%

Moretti R.: Resa senza condizioni

: Non disponibile

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€15,20 €16,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Resa senza condizioni
L’operazione Sunrise
Rino Moretti

Pagine: 232
Codice: 14203
EAN 9788842545859
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale



«Con il successo delle trattative le nostre forze in Italia sarebbero probabilmente le prime a occupare Trieste che, da diverse segnalazioni ricevute qui, costituisce ora per i russi un obiettivo più importante persino di Berlino.» Allen Dulles, 18 aprile 1945


Paragonabili a un’avvincente spy story, quelle trattative vennero condotte tra Karl Wolff, comandante delle SS in Italia, e Allen Dulles, responsabile dei servizi d’informazione americani di Berna, tramite il barone italiano Luigi Parrilli, il maggiore Max Waibel, dei servizi di intelligence svizzeri, e il pedagogo Max Husmann di Zurigo. L’operazione Sunrise fu molto avversata da Mosca: la fine anticipata del conflitto avrebbe fatto avanzare le truppe alleate in Italia ancora più a est, sottraendo territori al controllo comunista. Trieste e le coste settentrionali dell’Adriatico non sarebbero cadute in mano a Tito e i confini del dopoguerra sarebbero stati tracciati in modo meno penalizzante per l’Italia.

I capi delle SS non si facevano illusioni sulla loro sorte personale, nel caso di una sconfitta ormai inevitabile. Wolff e i suoi collaboratori con le trattative Sunrise cercavano, e in parte ottennero, una via d’uscita dalla trappola in cui si trovavano. Himmler e Kaltenbrunner miravano ad attuare un’estrema difesa nell’Alpenfestung, la roccaforte prevista nelle Alpi, utilizzando i prigionieri e i progettisti delle nuove armi come ricatto per ottenere concessioni politiche e la loro salvezza. Ma il loro piano non riuscì.


L'autore
Rino Moretti, nato ad Argenta, Ferrara, dopo la laurea in Economia e Commercio ha lavorato in Italia e all’estero, entrando poi nell’azienda molitoria di famiglia. Da sempre interessato al patrimonio storico e artistico locale, ha realizzato diversi studi e ricerche, curando memorie e diari di guerra. Con Mursia, ha pubblicato Argenta Gap. L’ultima battaglia della Campagna d’Italia, aprile 1945 (2005).