Sidebar
-5%

Lami L.: Isbuscenskij. L'ultima carica

: Non disponibile

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€17,10 €18,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Isbuscenskij. L'ultima carica
Il Savoia Cavalleria nella campagna di Russia. 1941-1942

Lucio Lami

Pagine: 290
Codice: 14250
EAN 9788842547419
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale
Con inserto fotografico

«La carica vittoriosa del Savoia Cavalleria a Isbuscenskij, l’ultima al mondo con sciabole e cavalli, secondo gli schemi tattici ereditati dall’Ottocento, acquista un sapore storico leggendario, incredibile, quasi paradossale, specialmente se si tiene conto che avvenne a una trentina di mesi dallo sgancio della prima bomba atomica.»

Pubblicato per la prima volta nel 1970 e da allora continuamente ristampato, questo libro è considerato uno dei più noti evergreen sui soldati italiani in Russia durante la Seconda guerra mondiale.

Sul finire degli anni Sessanta, l’Autore, giornalista che nel dopoguerra aveva prestato servizio come giovane ufficiale in Savoia Cavalleria, riuscì a rintracciare la maggior parte dei sopravvissuti della carica di Isbuscenskij, registrando le loro memorie e raccogliendo i loro diari. Da questo materiale, ancora denso di emozioni, ha ricavato un libro che sembra scritto da un testimone oculare: dalla partenza del reggimento da Lonigo alla lunga marcia in terra russa nella scia delle panzerdivisionen tedesche fino al fronte del Don e alla terribile carica dei 600 cavalieri italiani contro 2000 sovietici, quando già la rotta della divisione «Sforzesca» e la resistenza dell’Armata Rossa a Stalingrado gettavano un’ombra sinistra sulle sorti della guerra.

L'autore

Lucio Lami, lombardo di nascita, toscano di famiglia, esordì nel giornalismo nel 1960 , lavorando con i grandi editori dell’epoca, Mazzocchi, Rusconi, Rizzoli, Mondadori . Nel 1974, con la nascita de «il Giornale», entrò a far parte della redazione di Indro Montanelli e per oltre vent’anni ha viaggiato in tutto il mondo come inviato speciale e corrispondente di guerra. In seguito ha diretto per qualche tempo il quotidiano «L’Indipendente». Ha scritto una trentina di libri ed è tradotto in Europa e in America Latina. Come giornalista ha vinto il Premio Max David (1980), il Premio Hemingway (1986) il Premio alla carriera «Ultimo Novecento» (Astrolabio) (2007). Come scrittore, il Premio Estense (1981), il Premio Sacharov (1986), il Premio Montale, fuori casa (2009). È stato docente di giornalismo all’Università Cattolica di Milano.


Il titolo è in vendita in libreria e nei bookstore online.

A seguire il link alla scheda del prodotto su Amazon.it e Ibs.it