Sidebar
-5%

Properzj G.: Breve storia della grande guerra

: Non disponibile

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€11,40 €12,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Breve storia della Grande Guerra
Giacomo Properzj

Pagine: 176
Codice: 14339
EAN 9788842550150
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia-1914-1918: Prima guerra mondiale


«La Grande Guerra è stata il primo conflitto moderno e globale. Mai un risultato così spaventoso fu provocato da un giovane esaltato nazionalista che morì in prigione senza capire il disastro creato dai suoi due ben centrati colpi di pistola.»

La Prima guerra mondiale (1914-1918) fu davvero una Grande Guerra, per le enormi masse di uomini mobilitati, per la moderna atrocità dei mezzi impiegati e per le conseguenze determinanti che ebbe nel ridisegnare i confini dell’Europa di allora. Non più una guerra ottocentesca fatta di singole battaglie, ma uno stato costante di scontro i cui risultati erano affidati all’organizzazione e alla capacità di produzione industriale dei Paesi coinvolti. Per la prima volta furono utilizzati strumenti che cambiarono radicalmente il modo di combattere, dall’equipaggiamento dei soldati con elmetti in acciaio e maschere antigas all’impiego di armi chimiche, aerei, carri armati, corazzate e sommergibili.

In questa breve storia, raccontata come in un romanzo, vengono distinte due fasi del conflitto: dapprima una guerra di movimento di grandi masse di giovani volontari, lungo un fronte in continua evoluzione; poi, nella primavera del 1915, quando intervenne nel conflitto anche l’Italia, un’estenuante guerra di posizione in trincea con centinaia di migliaia di caduti. Il mondo era in fiamme dall’Oriente all’Occidente e nuove potenze si affacciavano sulla scena, come gli Stati Uniti e il Giappone.


L'autore
Giacomo Properzj è nato nel 1939 a Milano. Ha scritto Padania o cara (Sellerio 1999), C’erano una volta i laici (Bietti 2002) e Racconti di Natale (Bietti 2005). Ha vinto il Premio Cesare Pavese per un racconto inedito nel 2006 e il Premio Maremma Mistery nel 2008. Collabora con riviste e giornali, tra cui «Il Riformista», e attualmente tiene un blog intitolato Largo ai vecchi sul quotidiano on-line «Linkiesta». Con Mursia ha pubblicato i saggi Breve storia del futurismo (2009) e Natale di sangue. D’Annunzio a Fiume (2010) e il thriller Rosa e nero (2011).


Rassegna stampa