Sidebar
-50%

Sanna D.: Il caos dei Comandi

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€7,00 €14,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Il caos dei comandi
L'Afrika Korps e gli italiani a El Alamein

Daniele Sanna

Pagine: 128
Codice: 14367
EAN 9788842551614
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale
Con cartine nel testo


Per l’Armata italo-tedesca El Alamein fu una trappola. Maggiori erano le forze e migliori le capacità di approvvigionamento del nemico, mentre le catene di comando dell’Asse non funzionavano.

 

I rapporti fra italiani e tedeschi in Africa subivano i contraccolpi delle lotte di potere che maturavano altrove. A Roma Cavallero inventava una strana operazione di riorganizzazione dell’Armata che prevedeva l’istituzione di un comando collocato in mezzo al deserto – la delease – che invece di migliorare i collegamenti tra il fronte e la Libia estraniava Bastico dalla linea delle operazioni. Rommel, dal suo comando a El Alamein, accusava il sistema di trasporto italiano di riservare alle truppe tedesche un trattamento peggiore e, contemporaneamente, inventava il «frammischiamento» dei reparti che, se serviva a controllare meglio gli italiani, non certo rafforzava lo schieramento italo-tedesco.

Agli effetti pratici tutti i provvedimenti riorganizzativi varati nell’estate del 1942 contribuirono a segnare le sorti dell’Armata italo-tedesca. La battaglia decisiva viene riesaminata attraverso un raffronto tra la documentazione d’archivio italiana e tedesca. In particolare, la traduzione dei diari del Deutsches Afrika Korps aiuta a sciogliere alcuni nodi operativi irrisolti e a comprendere meglio chi avrebbe dovuto dare gli ordini.


L'autore
Daniele Sanna è dottore di ricerca nell’Università di Pavia e collabora, da oltre dieci anni, con la rete degli istituti per la storia della Resistenza. I suoi studi vertono su due principali filoni: la storia militare e la storia delle regioni. Fra la sue pubblicazioni: Da Porta San Paolo a Salò. Gioacchino Solinas comandante antitedesco (2005); Costruire una Regione. Problemi amministrativi e finanziari nella Sardegna dell’autonomia (2011).


Rassegna stampa