Sidebar
-50%

Larteguy J.: I Pretoriani

: Copie disponibili in magazzino

: Romanzi

: Ugo Mursia Editore

€9,50 €19,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

I pretoriani
Jean Lartéguy

Pagine: 394
Codice: 14431
EAN 9788842554110
Collana: Romanzi


Nella guerra rivoluzionaria la vittoria si conquista fuori dal campo di battaglia, nel cuore del paese nemico: è questa la lezione che i paras francesi hanno imparato in Indocina e che cercheranno di mettere in pratica in Algeria.
Basato su vicende realmente accadute, un grande classico della letteratura di guerra.
Dopo I centurioni, un nuovo capitolo delle imprese degli uomini del colonnello Raspéguy.

Al ritorno dall’Indocina, dove hanno affrontato la drammatica prova dei campi di prigionia vietminh, i compagni del capitano Esclavier e di Boisfeuras sono coinvolti in un nuovo conflitto, tra le montagne e il deserto d’Algeria. Dopo tante sconfitte questa maledetta guerra la vogliono vincere. Ad ogni costo.

Mandati a reprimere la ribellione algerina con tutti i mezzi possibili, i paras francesi fanno tesoro della lezione sulla guerra rivoluzionaria imparata in Indocina. Da centurioni, schierati a difesa dei confini dell’impero francese, si trasformano in pretoriani: la morte di uno di loro li trascina a oltrepassare il quadro dell’azione militare e a «fare politica». Niente sembra sbarrare la strada a questo torrente in piena di uomini determinati, nemmeno la classe politica francese che, ad Algeri o in Francia, aveva pensato di servirsi di loro. Il piano dei pretoriani, incompreso e sconfessato dalla politica, è destinato a fallire. Per gli uomini di Raspéguy il destino è quello di diventare «soldati perduti».

Un romanzo senza tempo sul mestiere delle armi, lo spirito di corpo, l’onore, la fedeltà alla parola data.


L'autore
Jean Lartéguy (1920-2011), giornalista e scrittore francese, dopo una breve carriera militare ha scritto una cinquantina di libri dedicati soprattutto all’Indocina e all’Algeria, tra cui i massimi capolavori Les centurions (1960; I centurioni, Mursia, 2012) e Les prétoriens (1961). Celebre reporter di «Paris Match», per la sua attività giornalistica ha ricevuto nel 1955 il premio Albert Londres.

Rassegna stampa