Sidebar
-5%

Senior C.M.: Storia della pirateria inglese nel XVII secolo

: Copie disponibili in magazzino

: Mare

: Ugo Mursia Editore

€13,30 €14,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Storia della pirateria inglese nel XVII secolo
Una nazione di pirati
Clive M. Senior

Cento anni di storia della pirateria rivissuti attraverso le imprese dei leggendari Easton, Ward e Mainwaring.

Pagine: 168
Codice: 17787
EAN 9788842540830
Collana: Pirati, corsari e predoni del mare

 


 

Tutti hanno sentito parlare delle avventure dei corsari del periodo elisabettiano o di quelle dei bucanieri del Mar dei Caraibi, pochi invece conoscono le vicende degli scorridori inglesi del XVII secolo. Quando, nel 1603, Inghilterra e Spagna posero fine alla loro secolare belligeranza, la gente di mare inglese, ormai abituata ai facili guadagni, non volle adeguarsi alle nuove regole e iniziò una guerra di rapina «privata». Esiliati dall’Inghilterra, molti di questi avventurieri si stabilirono nell’Irlanda meridionale e sulle coste africane del Maghreb, dove continuarono a imperversare per tutto il secolo guadagnando all’Inghilterra la fama di «nazione di pirati». Attingendo a fonti originali dell’epoca, l’autore ricostruisce lo sviluppo della pirateria nel 1600 e restituisce vita e splendore a personaggi quali Peter Easton, John Ward e Henry Mainwaring, che ben meritano di figurare negli annali della pirateria accanto a Morgan, Kidd e Woodes Rogers.

 


L'autore

Clive M. Senior, laureato in Storia all’Università di Bristol con una tesi sulla pirateria inglese della prima metà del XVII secolo, si è poi dedicato agli studi di Giurisprudenza, laureandosi anche in Legge ed esercitando la professione di avvocato presso un importante studio legale londinese.


Rassegna stampa