Sidebar
-5%

Simon S.: Una partita al circolo

: Non disponibile

: Giochi

: Ugo Mursia Editore

€13,78 €14,50

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Una partita al circolo
Skildesky J. Simon

Pagine: 168
Codice: 19643
Prezzo: 14,50
EAN: 9788842524144
Collana: Biblioteca dei giochi - Bridge

Tutti gli appassionati e tutti i giocatori di bridge conoscono Perché perdete a bridge (pubblicato in questa collana nel 1973 e più volte ristampato). Di questo libro ormai mitico di Skid Simon, definito il maggiore scrittore di bridge di tutti i tempi, tutti hanno apprezzato l'inimitabile humour e si sono avvalsi dell'autentica miniera di buoni consigli e di grani di saggezza di cui è prodigo l'autore. Pochi però sapevano che del libro citato esiste un seguito, forse ancor più divertente e intrigante: Una partita al circolo. Questo straordinario volume è la storia di un'incredibile, esilarante partita libera (costituita da ben 34 splendide mani di quotidiana frequenza) di cui sono protagonisti i celebri «caratteri» di Simon: il Signor Scarpa, giocatore medio di buon senso pratico, che la superficiale infarinatura di tecniche raffinate e il fanatismo per psichiche infantili conducono alla rovina; Totò Frivolo, convinto di essere un super-esperto, ma del tutto sprovvisto di acume e capace delle peggiori atrocità; la Signora Brambilla, pavida e ansiosa, incalzata di continuo dalla propria ignoranza e sprovvedutezza; l'Esperto Sfortunato, di impeccabile sapienza tecnica, ma autentico masochista nell'insistere e ritenere i compagni al suo livello e vittima delle loro follie verso cui rivolge il suo sarcasmo rassegnato e pungente. Se in Perché perdete a bridge il divertimento era secondo alle disquisizioni tecniche, in questo volume è invece al primo posto: un'impagabile lezione maieutica in un contesto esilarante.

 


 

L'autore
Skildesky J. Simon (1904-1948), romanziere e autore di bridge, è uno straordinario personaggio amatissimo nel mondo anglosassone. Coautore (insieme a Reese, Harrison-Gray, Leod e Marx) del sistema ACOL, popolarissimo in Gran Bretagna, è stato teorico illustre e giocatore di fama internazionale (Campione Europeo nel 1948; Vincitore della Golden Cup nel 1937 e 1947).