Sidebar
-50%

Mann Thomas: Altezza reale

: Non disponibile

: Letteratura

: Ugo Mursia Editore

€4,65 €9,30

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Mann Thomas
Altezza reale

Questo romanzo apparso nel 1909, è una sorta di condensato dell'arte narrativa di Mann: vi si possono infatti trovare tutti i temi e i motivi che, partendo da I Buddenbrook, attraverso le variate modulazioni di La montagna incantata e del Doktor Faustus, giungono sino al Felix Krull. Dietro lo scherzo della favola vivace e gustosa, dell'operetta fin-de-siècle spumeggiante e allegra, ispirata alle vicende che si verificano in un ipotetico Granducato retrivo e dignitoso del vecchio Impero di Germania all'arrivo improvviso di un miliardario americano, borghese e modernista, e della sua bella e disinvolta figliola, l'autore riesamina e analizza il problema della decadenza, del contegno, della vita simbolica sulla base del moto castigat ridendo mores. la caratteristica ironia manniana lumeggia tutta la narrazione, senza tuttavia mai sfocare nella satira.

THOMAS MANN (Lubecca, 1875 - Kielchberg, Zurigo, 1955) nacque in una delle più ricche famiglie dell'aristocrazia commerciale della città anseatica. Esordì con la raccolta di novelle Il piccolo signor Friedemann (1898), ma il successo di pubblico e di critica gli arrise il romanzo di chiara ispirazione autobiografica I Buddenbrook (1901). Scrisse poi, tra l'altro, Tristano, Tonio Kröger (1903) e il celebre racconto La morte a Venezia (1912), dove si sviluppò il tema del conflitto tra arte e vita. Del 1924 è il grande romanzo della malattia, La montagna incantata. Nel 1929 ebbe il Premio Nobel. Esule dalla Germania di Hitler dal 1933, anno in cui pubblicò il primo volume del ciclo Giuseppe e i suoi fratelli, nel 1938 si trasferì negli Stati Uniti. Nel 1947 uscì Doktor Faustus, metafora della folle avventura tedesca. Notevole anche la sua produzione saggistica, che fa di lui uno dei maggiori intellettuali del Novecento.