Sidebar
-50%

D'Annunzio G.: Alcyone

: Copie disponibili in magazzino

: Letteratura

: Ugo Mursia Editore

€5,20 €10,40

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Tra l’estate del 1902 e l’estate-autunno del 1903 nasce Alcyone, terzo libro delle Laudi del cielo del mare della terra e degli eroi che rappresenta, a giudizio unanime, il vertice poetico di Gabriele d’Annunzio. La fugace parabola di un’estate viene delineata nelle 88 liriche articolate in quattro sezioni: nella prima la stagione estiva si approssima, evocata dalle immagini dei frutti e del caldo e scandita dal ritmo delle opere agricole; l’entusiasmo panico per l’estate ormai esplosa in tutta la sua potenza pervade le liriche della seconda sezione. La piena maturità estiva perde quindi le sue coordinate reali e si trasforma in una stagione irreale e senza tempo, sfondo di trasformazioni metamorfiche. Riporta infine alla realtà naturale l’ultimo grande tema, quello dell’ormai prossima fine dell’estate, simbolo della morte e della dissoluzione di tutte le cose.

 

GRABIELE D’ANNUNZIO acque a Pescara nel 1863. Rivelandosi giovanissimo con le poesie del Canto novo (1882), iniziò una controversa ma straordinaria carriera di poeta, romanziere e uomo d’azione che lo portò, fra l’altro, a partecipare come volontario alla prima guerra mondiale. Dopo l’esperienza di fiume e l’ascesa al potere di Mussolini, si ritirò nella villa del ‹‹Vittoriale››, dove morì nel 1938. Innumerevoli le sue opere, tra le quali ricordiamo: Il piacere (1889), Poema Paradisiaco (1893), Il fuoco (1900), Le novelle della Pescara (1902), La figlia di Jorio (1921), Le faville del maglio (1924 e 1928), Libro segreto (1935), Solus ad solam (1939).