Sidebar
-5%

Utili U.:

: Copie disponibili in magazzino

: Storia e Testimonianze

: Ugo Mursia Editore

€21,85 €23,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

«Ragazzi, in piedi!...»
La ripresa dell'esercito italiano dopo l'8 settembre
Umberto Utili

Pagine: 184
Codice: 13794
EAN 9788842586920
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale


«Ragazzi, in piedi, perché questa è l’aurora di un giorno migliore».
Così concludeva il suo primo o.d.g. il generale Umberto Utili, nel gennaio 1944, assumendo il comando del I Raggruppamento Motorizzato. La grande unità italiana era entrata in linea ai primi di dicembre e subito aveva affrontato il combattimento per la conquista di Monte Lungo sul fronte di Cassino, l’8 dicembre 1943, subendo gravi perdite e non riuscendo a tenere le posizioni, anche per la mancanza delle promesse azioni di appoggio da parte degli americani della 5ª Armata.

Compiuta la conquista del monte il successivo 16 dicembre, il I Raggruppamento era apparso numericamente troppo limitato per potere rimanere in linea, ed era stato ritirato per riordinamento.
Con felice intuito il Maresciallo Messe scelse il generale Utili quale nuovo Comandante e gli affidò di riorganizzare e di ricondurre in linea la grande unità italiana che nel marzo assunse il nome di Corpo Italiano di Liberazione. Dopo il periodo di stasi invernale di tutto il fronte, nel maggio si ripresero le operazioni offensive e il Corpo Italiano, forte di 25.000 uomini, vi concorse energicamente, partecipando allo sfondamento della linea tedesca e arrivando con successivi combattimenti – spesso a prezzo di duri sacrifici, come per la conquista di Filottrano – sino a Urbino e Urbania, a fine agosto 1944, dinanzi alla «Linea Gotica».

La positiva prova affrontata dal C.I.L. indusse le autorità alleate a consentire un più vasto concorso degli italiani alla guerra. Due dei quattro Gruppi di Combattimento che parteciparono alla campagna dell'inverno 1944-1945 e al vittorioso sfondamento della «Linea Gotica» nell'aprile 1945 - «Legnano» e «Folgore» - furono costituiti con le truppe del C.I.L.
Utili fu il comandante del «Legnano».


L'autore

Umberto Utili, nato a Roma nel 1895, figlio di un ufficiale di fanteria, fu nel 1914 tenente al 17° artiglieria. Durante la guerra d'Africa divenne tenente colonnello della 1ª divisione eritrea e quindi, nella Seconda guerra mondiale, fu con Messe in Russia, quale capo di stato maggiore. Scelto in sostituzione del generale Dapino per il comando del I Raggruppamento Motorizzato, fu alla testa del Corpo Italiano di Liberazione dalla costituzione di quest'ultimo al suo scioglimento, e alla trasformazione delle unità italiane combattenti con gli anglo-americani in Gruppi di combattimento. Morì nel 1952.