Sidebar
-5%

Tolstoj L.: Anna Karenina

: Copie disponibili in magazzino

: Letteratura

: Ugo Mursia Editore

€18,91 €19,90

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

Anna Karenina
Lev Tolstoj

«L'amore e il tradimento, le convenzioni sociali e la passione, la colpa, la felicità e la punizione ruotano attorno ad Anna, la più tragica eroina della letteratura.»

Pagine: 760
Codice: 21624
Prezzo: 19,90
EAN: 9788842536758
Collana: I classici GUM

 


 

L'amore di Anna per Vronskij è la sfida di una donna alle convenzioni sociali in un mondo ipocrita e superficiale dove solo l'apparenza è reale.
Anna tradisce per amore e dall'amore viene tradita. È vittima e colpevole allo stesso tempo.
Una donna dannata che alla passione sacrifica tutto: la famiglia, il figlio, il marito, l'onore, la vita.
Come in un'opera corale, alla passione travolgente di Anna per Vronskij fa da controcanto l'amore tranquillo e rispettoso di Kitty e Levin.
Due donne, due modi di amare, due destini.
Ritratto di un'epoca e romanzo d'amore Anna Karenina è una storia dove la morale e l'amore si intrecciano continuamente e si contrappongono. Come nella vita reale.

 


L'autore
Lev Nikolaevic Tolstoj nasce a Jasnaja Poljana, presso Tula, nel 1828 da una famiglia dell’antica nobiltà russa. Dopo gli studi universitari intraprende la carriera militare. Nel 1851 combatte nel Caucaso, prima come volontario, poi come ufficiale di artiglieria. Nel 1853 si fa trasferire in Crimea, dove partecipa alla difesa di Sebastopoli (da questa esperienza nascono i Racconti di Sebastopoli). Nel 1863 inizia la stesura del suo capolavoro, Guerra e pace, che porta a termine nel 1869. Dopo la pubblicazione del suo maggiore successo letterario, Anna Karenina (1877), attraversa una profonda crisi morale e religiosa (ne abbiamo testimonianza nel volume Confessione del 1880). Nel 1889 comincia a lavorare a Resurrezione, il suo ultimo grande romanzo, pubblicato nel 1900. Muore ad Astapovo nel 1910.