Sidebar
-5%

Stagnaro Guido: L'artigiano della TV

: Copie disponibili in magazzino

: Spettacolo

: Ugo Mursia Editore

€16,15 €17,00

QUESTIONS & ANSWERS

Have a Question?

Be the first to ask a question about this.

Ask a Question
files/60ff09-payment-glyph-icons-logos-freebie.jpg

L'artigiano della tivù
Storia di un pioniere del piccolo schermo

Guido Stagnaro
A cura di Maria Teresa Melodia
Prefazione di Aldo Grasso

Pagine: 204 (testo: 184 + inserto: 1/20)
Codice: 31067
EAN: 9788842553656
Storia dello spettacolo
Con inserto fotografico


«Sono stati anni travolgenti, di incontri con artisti eccezionali, in un clima di entusiasmo creativo e di sperimentazione totale del mezzo televisivo.»

Guido Stagnaro, nato a Sestri Levante nel 1925, milanese d’adozione, è uno dei pionieri della tivù in Italia, prima in Rai e poi nelle reti private. Una carriera lunga quattro decenni: regista, attore, autore teatrale e televisivo e soprattutto fecondo scrittore e sceneggiatore di oltre trecento fiabe per bambini, conquistando più volte il Premio nazionale di Regia televisiva. Dalla leggendaria Tv dei ragazzi – per la quale nel 1959, insieme a Maria Perego e Federico Caldura, tiene a battesimo il topo più famoso della tivù, Topo Gigio – alla regia di spettacoli musicali, commedie, sit-com e film per il piccolo schermo, Stagnaro è stato testimone e protagonista della storia della televisione italiana e dei suoi cambiamenti.

Il suo racconto – che scorre in parallelo a quello di Gianfranco Bettetini, Ignazio Colnaghi, Marco Columbro, Emilio Fede, Carlo Freccero, Giuliana Lojodice, Claudia Mori, Lucilla Morlacchi, Lino Patruno, Paolo Poli, Patty Pravo, Donatella Rettore, Luca Sandri, Nanni Svampa, Milena Vukotic – è una pagina di storia del costume italiano, ricca di personaggi e aneddoti di un’epoca in cui il lavoro per il piccolo schermo era cura meticolosa di artigiano e allo stesso tempo sperimentazione e creazione di nuovi linguaggi.

L'autore

Maria Teresa Melodia, classe 1984, è giornalista pubblicista. È laureata in Comunicazione d’impresa e in Linguaggi dei Media all’Università Cattolica di Milano. Fa l’equilibrista tra giornali, web e video scrivendo di storie, media, culture e creatività. Ha collaborato, tra gli altri, con Class Editori e «Affari Italiani».